i monti Simbruini

La catena montuosa dei "Monti Simbruini" si estende al confine tra l’Abruzzo ed il Lazio, confinano a nord con i monti Carseolani, ad est con la valle del Liri, a sud con i monti Cantari e ad ovest con il territorio della Ciociaria ed i monti Affilani. I Monti Simbruini(laziali), rientrato in un'area tutelata con l'istituzione del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini, anche se purtroppo solo 35.000 dei 75.000ha di tutta la catena montuosa, escludendo di fatti i monti Simbruini(abruzzesi). Questa catena si eleva verso sud-est, lungo lo spartiacque fra il fiume Aniene ed il fiume Turano. La parte settentrionale è dominata da pianori carsici come Campegli, Campo Buffone, Campo dell'Osso; la vetta più importante è monte Cotento (2015mt), mentre le altre vette in ordine di grandezza sono: monte Tarino (1961mt), monte Autore (1855mt), monte Tarinello (1844mt), monte Viperella (1834mt) e  monte Calvo (1591mt).

sorgenti dell'Aniene
monte Tarino
monte Cotento
monte Livata
monte Autore
Santuari SS.Trinità
pizzale Le Vedute
Maurizio Cianfarani - trekking2000