il monte Terminillo

Il massiccio del Terminillo è uno dei 4 sottogruppi dei monti Reatini, per l'elevazione delle sue cime è il più importante, infatti troviamo le vette più elevate come: la cima meridionale (2216mt), la cima settentrionale (2217mt), cima Sassetelli (2181mt) e monte Terminilletto (2105mt). Le altre vette importanti dei monti Reatini sono: monte di Cambio (2081mt), monte Elefante (2015mt), monte Valloni (2004mt), Terminilluccio (1870mt), monte Porcini (1982mt), la cima del monte Boragine (1829mt), monte Giano (1820mt), monte Rotondo (1810mt), monte Tilia (1775mt), monte Corno (1735mt). Appartenente al gruppo dei monti Reatini dell'Appennino Abruzzese-Laziale, situato a circa 20 km da Rieti. Si tratta di un massiccio calcareo tipico dell’appennino, ogni versante del Terminillo è segnato da ampie e profonde vallate che delimitano i confini orografici e lo separano da altri piccoli gruppi montuosi minori. Tra queste valli di grande interesse naturalistico ricordiamo la Vallonina che scende verso la zona di Leonessa, le valli Ravara e di Capo Scura che scendono invece verso il confine abruzzese seguendo il corso del fiume Velino e la strada Salaria. Nell’altro versante invece ci sono le Valli dell'Inferno e degli Angeli che scendono verso la piana reatina e i monti di Cantalice.

Terminilletto
Terminillo vetta meridionale
vetta Sassetelli
Terminillo vetta settentrionale
via delle creste
Maurizio Cianfarani - trekking2000