valle Carbonara 2012
Parco Nazionale d'Abruzzo-Lazio-Molise
Bella e piacevole escursione nel parco Nazionale d'Abruzzo-Lazio-Molise. Parcheggiata l'auto nello spiazzo antistante l'inizio del sentiero per valle Carbonara, si percorre la strada sterrata fino a raggiungere il rifugio Capo d'Acqua. Qui dopo una piccola sosta, l'escursione continuarisalendo la valle e percorrendo una bellissima faggeta (con evidenti tracce di lupo), si arriva al valico dell'ACERRETTA dove una croce ricorda il pellegrinaggio S.Donato Val Cunino-Trasacco. A questo punto dopo un'altra breve sosta, si gira decisamente a destra percorrendo un'altro picco tratto nel bosco fino ad uscirne e si risale il crinale per affaciarsi sulla valle di VALLELONGA. Il percorso continua e senza grandi difficoltà si arriva sulla vetta del BALZO dei TRE CONFINI, tempo di qualche foto ricordo e si segue a vista per il rifugio IORIO. Per il ritorno stesso percorso a ritroso, con una piccola variazione, che dal valico dell'ACERRETTA ci porta fin sotto il crinale del monte Serrone dove il fortissimo e gelido vento ci impedisce di raggiungere la vetta.
inizio percorso valle Carbonara
Maurizio - Renato - Massimo
verso il rifugio Capo d'Acqua
rifugio Capo d'Acqua
presepe incastonato in un tronco di faggio
rifugio Capo d'Acqua e foto ricordo Maurizio - Renato - Massimo
forno dei Carbonari e foto ricordo
Renato e Massimo
valle Carbonara
foto ricordo al valico dell'ACERRETTA
monte Tranquillo
monte Serrone
verso BALZO TRE CONFINI
BALZO TRE CONFINI
vista sui impianti di risalita di Pescasseroli e rifugio IORIO
foto ricordo al BALZO TRE CONFINO e rifugio IORIO
vista sulla valle di VALLELONGA
vista sulla valle Carbonara
croce e statua della Madonna al valico dell'ACERRETTA
Monte Serrone
crinale Monte Serrone
foto ricordo Maurizio-Massimo-Renato e Max crinale monte Serrone e rifugio Capo d'Acqua